In questo articolo si parla di:

Dopo una lunga e intensa preparazione i 31 atleti provenienti da 20 nazioni sono partiti settimana scorsa dal campo base di Fuschl am See, Salisburgo, in Austria, dando ufficialmente inizio all’edizione 2017 di Red Bull X-Alps. Il percorso di 1.138 km condurrà solo i più forti fino a Monte Carlo, attraversando le Alpi esclusivamente a piedi o in parapendio. Al via c’era anche l’atleta Red Bull Aaron Durogati (ITA) alla sua terza partecipazione e tra i favoriti insieme al campione in carica elvetico Christian Maurer. Purtropo il nostro connazionale si è dovuto rpesto ritirare per infortunio.

Nella giornata di giovedì 29 giugno si era svolto il Leatherman Prologue, un “hike & fly” di una giornata sulle montagne della zona di Fuschl am See. In palio per i tre migliori atleti la possibilità di sfruttare il bonus LedLenser Night Pass, che consente di saltare per una volta il tempo di stop obbligatorio durante Red Bull X-Alps. A ottenere il prezioso pass erano stati Aaron Durogati, Sebastian Huber e Benoit Outters.

La competizione vera e propria invece prevede 7 diversi Turnpoint, uno dei quali è posizionato in cima al Monte Baldo (Verona), che gli atleti dovranno raggiungere obbligatoriamente prima dell’arrivo nel Principato di Monaco. Al momento la classica vede in testa lo svizzero Maurer a poco più di 120 km dall’arrivo, seguito dal francese Outters a meno di 50 km di distanza. È possibile seguire l’avanzamento degli atleti grazie al Live Tracking sul sito ufficiale.