In questo articolo si parla di:
21 Aprile 2020

Le dighe rappresentano un problema ambientale non indifferente nel mondo poiché, con il loro potere di danneggiare gli ecosistemi fluviali, hanno costretto intere comunità ad abbandonare la propria terra. L’impatto di queste strutture sull’ambiente sono al centro di Blue Heart, il documentario di Patagonia che analizza l’impatto delle dighe e come le comunità locali combattono per proteggere i fiumi incontaminati.

Sulla pagina Facebook del brand californiano sarà possibile vedere il film live questa settimana insieme all’intera community: l’appuntamento è fissato per mercoledì 22 aprile alle 20.00.

Insieme si potrà approfondire quanto le dighe continuano a intensificare gli effetti dei cambiamenti climatici, deviando i flussi dei fiumi, degradando la qualità delle acque, danneggiando l’habitat della fauna selvatica e, infine, annullando la resilienza degli ecosistemi fluviali di fronte agli impatti dei cambiamenti climatici.

La penisola balcanica ospita gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa. Blue Heart documenta la lotta per difendere il Vjosa, in Albania, il più grande fiume libero e incontaminato d’Europa; gli sforzi per salvare la lince dei Balcani in via di estinzione in Macedonia e la protesta delle donne di Kruščica, in Bosnia ed Erzegovina, condotta 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 per proteggere l’unica fonte di acqua dolce della loro comunità.

Le voci delle comunità locali sono spesso trascurate, ma sono quelle che invece andrebbero ascoltate con la massima attenzione.

Si uniranno alla serata anche Mihela Hladin-Wolfe, director of environmental initiatives Patagonia, e Ulrich Eichelmann di Riverwatch Austria, che dal 2012 combattono per i fiumi balcanici.

Basterà cliccare su “Ricevi il promemoria” per ricevere la notifica dello screening!