In questo articolo si parla di:

Il brand di abbigliamento finlandese ha preso una decisione che farà discutere: smettere con le vendite a prezzi scontati. Makia ha un anno record alle sue spalle: il volume d’affari della società è cresciuto di oltre il 40% con vendite superiori al 60% all’interno dell’UE nel 2016.

“Abbiamo avuto diversi cambiamenti nel corso della nostra storia, ma ora godiamo di ottima salute. Sicuramente è molto bello vedere crescere il successo internazionale di Makia e siamo convinti che il 2017 sarà un grande anno per noi”, ha commentato il CCO di Makia, Totti Nyberg.

Makia è crescituo a tal punto nella sua attività, che non ha più bisogno di produrre più della domanda e i pre ordini copriranno i minimi di produzione. Questo significa una produzione più etica, ecologica ed economica.

Allo stesso tempo però, Makia annuncia che smetterà con le vendite scontate attraverso i canali diretti dell’azienda e attraverso il suo sito www.makiaclothing.com. Il focus principale sarà quello di far crescere il numero di prodotti “classici” nella sua collezione che possano restare in linea per anni e anni. Questa strategia commerciale toccherà la vendita al dettaglio dell’azienda mentre i rivenditori saranno ancora liberi di poter scontare a piacimento i prodotti Makia.

“L’idea del brand è di produrre abbigliamento di qualità a un prezzo ragionevole. Vogliamo produrre abbigliamento per ogni giorno e resistano per il resto della vita. La sostenibilità sopra a ogni cosa”, spiega il fondatore e direttore di Makia Joni Malmi.