In questo articolo si parla di:

All’edizione dei XXL Big Wave Awards 2017-18 per l’onda più grossa entra in gioco anche Alessandro Marcianò che a Nazarè si è lanciato per cavalcare le onde che si stavano creando prima di una tempesta Atlantica. Ed è stato proprio l’azzurro a sfruttare al meglio le più grandi e pericolose onde del giorno entrato nella prestigiosa competizione XXL awards 2017.

Queste le sue dichiarazioni:

“Quando ho iniziato a surfare l’onda ho avuto l’istinto di andare a destra, contrariamente alle onde precedenti e questo a spiazzato il mio driver Andrey Karr che si era invece già posizionato sulla sinistra. Mi sono concentrato tanto da non accorgermi che stavo andando contro la parete rocciosa del Faro e ho cercato di uscire dall’onda il prima possibile ma il lip stava chiudendo rapidamente. Ho provato a uscire sotto il lip e “sbucare” dietro l’onda come si fa nelle onde più piccole ma qui la massa è molto più pesante e avevo paura di essere ributtato indietro e sarebbe stato la fine. Per fortuna sono riuscito a passare ma la tavola è andata ancora più vicino alle rocce, a quel punto ho nuotato x cercare di prenderla mentre Andrey si era reso conto di trovarsi molto lontano. Un’altra onda stava arrivando e mi avrebbe letteralmente scaraventato sulle rocce se mi avesse colpito, ho dovuto quindi lasciare la tavola e andare incontro al mio partner che gridava “goo goooo..”. Afferrato lo sled sono stato portto in salvo ma purtroppo la tavola è stata investita in pieno e sbattuta x ore sulle pietre taglienti. Solo al tramonto quando la marea era bassa siamo riusciti a recuperarla ma ormai era super compromessa e irreparabile. Ma sicuramente è un altro giorno che non scorderò soprattutto all’ingresso ufficiale XXL ora la mia onda concorre per il premio big wave XXL award 2017”

Link ufficiale XXL