In questo articolo si parla di:

L’uscita della campagna globale This Is Off The Wall di Vans è stata annunciata e punta il tutto e per tutto sul raccontare cosa rende Vans “Off The Wall”, fuori dagli schemi, ovvero l’espressione creativa.

Per mostrare la varietà delle attività e delle passioni racchiuse nello slogan, Vans ha realizzato una campagna digitale utilizzando diverse tecniche cinematografiche, dal rallentatore al time-lapse, concentrandosi sulle imprese creative di cui il marchio si fa portavoce. Inoltre il brand che rappresenta gli action sport e la cultura giovanile mostra l’essenza di “Off The Wall” con l’aiuto di diversi ambasciatori, protagonisti di un montaggio e di una serie di brevi spot.

“Il significato di Off the Wall, fuori dagli schemi, incarna l’etica profonda di Vans, la vera identità del marchio, tutto quello in cui crediamo”, ha dichiarato Doug Palladini, Vans Global Brand President. “Siamo davvero onorati di poter condividere questa storia motivante e sincera, lunga cinquant’anni, attraverso la nostra famiglia di ambasciatori in tutto il mondo, riuniti dalla loro passione per gli action sport, l’arte, la musica e la street culture”.


L’espressione “Off The Wall” è stata coniata dagli skater di metà anni 70 che provavano nuovi trick nelle piscine vuote facendo acrobazie staccandosi dalle pareti con la tavola, ovvero “off the wall” nel vero senso della parola. In quel periodo, gli skater erano emarginati dalla società e si esprimevano attraverso lo stile del loro sport. Non sono stati solo i pionieri dello skateboard, ma hanno vissuto respirando creatività attraverso l’arte, la musica, la moda e la cultura locale. Per più di 50 anni, “Off The Wall” è stato il sinonimo di quell’originale spirito di ribellione e di espressione creativa.