In questo articolo si parla di:
30 Settembre 2020

“Verso la Generazione Oceano” è il primo evento italiano organizzato dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO (IOC-UNESCO), in collaborazione con vari partner per creare un movimento che dia voce all’importanza di avere un oceano resiliente, un oceano produttivo e un oceano sano.

L’evento si svolgerà il 22 ottobre presso il teatro No’hma di Milano e in diretta streaming sulle pagine social del Decennio del Mare, di Worldrise e su Unesco Office in Venice e avrà come tematiche principali: cambiamenti climatici, sicurezza alimentare e salute umana.

Dalle ore 9:00 alle ore 13:00 si potrà assistere a diversi approfondimenti a cura di ricercatori, professionisti, imprenditori sostenibili, ma anche chef, musicisti, giornalisti ed esperti provenienti dai vari settori della società; per accedere all’evento è necessario registrarsi sul sito del Decennio del Mare.

“Verso la Generazione Oceano” nasce per promuovere una maggiore conoscenza, tutela e uso sostenibile dell’oceano e delle sue risorse e fa parte dell’iniziativa lanciata dalle Nazioni Unite che hanno deciso di dedicare il Decennio 2021-2030 alle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile: l’obbiettivo è anche quello di creare insieme l’oceano di cui abbiamo bisogno, per il futuro che vogliamo.

“Verso la Generazione Oceano”, iniziativa dedicata al ruolo dell’oceano per garantire la salute del pianeta e all’annuncio di una nuova era rappresentata dalla “Generazione Oceano” iniziativa dedicata al ruolo della ricerca scientifica marina come strumento essenziale per garantire la salute del pianeta e all’annuncio di una nuova era rappresentata dalla “Generazione Oceano” che si impegnerà a diffondere una maggiore coscienza dell’importanza dell’oceano e a farsi da promotrice di soluzione innovative alle sfide che ci troveremo ad affrontare nei prossimi anni.

A conclusione della mattinata si terrà, infatti, la premiazione di Oceanthon, l’hackathon digitale rivolto a studenti, ricercatori, sviluppatori, esperti di comunicazione, economia, marketing, design che avranno voluto mettersi alla prova con la progettazione di idee innovative per la tutela dell’oceano. Le iscrizioni per potersi candidare alla partecipazione dell’Oceanthon sono ancora aperte fino al 26 settembre.

ll premio dell’Oceanthon sarà consegnato da Davide Villa, CMO di E.ON Italia che premierà il progetto vincitore e seguirà la squadra vincente nella realizzazione dell’idea fino alla sua immissione sul mercato. Tra i principali operatori energetici, E.ON è fortemente impegnata nella transizione energetica e nella creazione di un futuro migliore, che passa dalla consapevolezza della connessione tra l’oceano e la salute umana e dal promuovere un cambiamento nei comportamenti.