9 Febbraio 2018

Sono impagabili le sensazioni che si vivono attraverso il freeski. Parliamo di quella necessità di sentirsi liberi e di divertirsi in un ambiente naturale come succede con altre discipline, quali snowboar, skat e surf. Il freeski ha, infatti, molto più in comune con i board sport e con la loro radicata filosofia, che con lo sci tradizionale.

Ed è nei primi anni 2000 che si comincia a intravedere un nuovo modo di andare in montagna, di vivere la neve. Non più solamente come obiettivo di performance di tempo, di tecnica perfetta e di curva sullo spigolo. Il movimento di nuovi sciatori, legati al primordiale spirito della libertà sulla neve, aveva intorno a sé “un vuoto”. Nulla che il mercato offrisse loro era, appunto, lontanamente rappresentativo del loro modo di essere, di intendere la montagna e soprattutto di sciare.

Armada Skis nasce proprio per andare incontro alle esigenze del neonato movimento dei freeskier e ancora oggi trova risposte alle necessità di questo reparto che negli anni è cresciuto e si è affermato nel panorama “montagna”.
Armada introduce nella sua collezione la linea Tracer formata da 4 modelli distinti: un big mountain performer, un freeride leggero e performante, un perfetto all mountain ed un touring dal peso veramente ridotto.

Portabandiera delle serie è sicuramente il Tracer 98, uno sci pronto a tutto, cattivo quanto serve ma con una facile entrata in curva, stabile ed affidabile grazie alla Xrystal Mesh.

Il Tracer 88 invece appena entrato nel mercato si è da subito attirato l’attenzione di parecchi scialpinisti, vincendo anche qualche importante riconoscimento, che cercano si un peso ridotto (1220 g nella misura 172 cm), ma anche e soprattutto delle prestazioni in discesa.


Dalla pista al freeriding passano dal park, ogni ARV ha il suo terreno preferito. Da sempre pensata per le nuove generazioni di freeskier quest’anno la serie ARV accoglie anche JJ, un punto di riferimento per tutti gli amanti della powder. Nella sua terza generazione il JJ è la perfetta interazione di rocker e taper: l’arma da backcountry freestyle definitiva.

L’ARV 86 è invece lo sci preferito dai migliori freestyler internazionali e dagli atleti della nazionale italiana sci freestyle Igor Lastei e Kilian Morone. Uno sci divertente e performante, agile ed affidabile, che non metterà mai un freno alla vostra fantasia in park come in pista.